INFORMAZIONI

Il centro di psicologia interazionista è il nodo di una rete di professionisti della scienze della psiche con l’ambizione di promuovere e portare avanti i modelli teorici che giacciono nei confini delle recenti psicologie postmoderne nell’ambito delle diverse declinazioni della psicologia applicata.

Particolare attenzione è rivolta al modello interazionista.

Il centro offre percorsi di:

  • Psicoterapia (individuale; di coppia; di gruppo)
  • Formazione
  • Consulenze genitoriali
  • Facilitazione

Il centro è coordinato dal Dott. Emilio Ruffolo, Psicologo clinico.

Servizi

PSICOTERAPIA

Seguono gli ambiti di intervento di competenza psicoterapeutica:

  • Situazioni di Ansia (attacchi di panico, fobie, ossessioni, ansia da prestazione in contesti d’esame e contesti sportivi);
  • Problematiche alimentari;
  • Difficoltà relazionali e di comunicazione;
  • Problemi di adattamento sociale;
  • Problematiche dell’umore (stati convenzionalmente denominati di depressione);
  • Problematiche di autostima e autorealizzazione;
  • Disagio esistenziale.

MEDIAZIONE

La mediazione è un servizio che si rivolge a tutte quella situazioni di conflitto tra almeno due parti in cui la costruzione di una soluzione diventa particolarmente difficoltosa generando disagio nelle persone coinvolte nel conflitto. La mediazione non solo facilita la costruzione condivisa di una soluzione efficace ma promuove le competenze delle parti di co-costruire soluzioni efficaci per gli eventuali problemi che si potrebbero creare in futuro.

CONSULENZE GENITORIALI

Si rivolgono a tutte quelle situazioni di disagio che si generano nella relazione genitore-figlio (e.g. difficoltà relazionali, difficoltà nelle gestione delle regole)

FORMAZIONE

La formazione è rivolta ad aziende, enti pubblici e privati, liberi professionisti, gruppi e informali:

  • Comunicazione efficace e performativa
  • Percorsi di sensibilizzazione
  • Capacità di progettazione
  • Gestione di un gruppo
  • Gestione del conflitto

FACILITAZIONE

La facilitazione è uno strumento di sostegno ai gruppi con l’obiettivo di promuovere efficaci pratiche comunicative a sostegno del benessere dei partecipanti del gruppo e della presa di decisioni. Il facilitatore partecipa attivamente ai gruppi nel ruolo di conduttore e nel facilitare i processi fornisce gli strumenti che rendano il gruppo autonomo costruttore di efficaci prassi comunicative.

La faciltazione è rivolta ad aziende, enti pubblici e privati, gruppi di liberi professionisti, associazioni, collettivi o qualsiasi altro tipo gruppo formale e informale.